11 GENNAIO: VIOLENZA SULLE DONNA? BISOGNA PENSARCI PRIMA

Sabato 11 gennaio 2020

VIOLENZA SULLE DONNE? BISOGNA PENSARCI PRIMA

Il Coordinamento dei centri antiviolenza dell’Emilia-Romagna sostiene e promuove la campagna #PensaciPrima, che chiede alle candidate e ai candidati alle elezioni regionali dell’Emilia-Romagna di prendere una posizione e un impegno chiari contro la violenza sulle donne

Quando una donna viene uccisa dal proprio partner o ex partner, la stampa intervista spesso vicini e familiari che si rammaricano di aver capito troppo tardi la gravità della situazione e si chiedono se sarebbe stato possibile fare qualcosa per evitare la tragedia. Sì, la violenza sulle donne si può prevenire, ma bisogna mettere in campo misure di contrasto concrete e iniziative di sostegno alle donne che subiscono violenza in tempi rapidi e senza indugi. Per questo non possono che essere più indovinati il nome e lo slogan “Pensaci prima” dati alla campagna che chiede alle candidate e ai candidati alle elezioni regionali dell’Emilia-Romagna di prendere una posizione e un impegno chiari contro la violenza sulle donne.

La campagna è stata ideata da un gruppo di attiviste/i e professioniste/i della comunicazione, autori della campagna di informazione “Indietro March”, lanciata in occasione della manifestazione di protesta contro il Congresso Mondiale delle Famiglie tenutosi a Verona lo scorso 30 marzo 2019. Obiettivo della campagna #PensaciPrima è chiedere, appunto, a chi si candida a governare l’Emilia-Romagna, di “pensarci prima”, adottando nella propria agenda politica delle azioni programmatiche concrete sulla violenza contro le donne.  more “11 GENNAIO: VIOLENZA SULLE DONNA? BISOGNA PENSARCI PRIMA”

25 NOVEMBRE: I CENTRI ANTIVIOLENZA TRA OSTACOLI E BUONE PRASSI

Lunedì 25 novembre 2019

I CENTRI ANTIVIOLENZA TRA OSTACOLI E BUONE PRASSI

Il Coordinamento dei centri antiviolenza dell’Emilia-Romagna diffonde i dati di monitoraggio relativi al 2019 e riflette su difficoltà e punti di forza nel lavoro di contrasto alla violenza

In occasione del 25 Novembre – Giornata internazionale contro la violenza sulle donne, il Coordinamento dei centri antiviolenza dell’Emilia-Romagna diffonde i dati di monitoraggio sulla violenza in regione relativi al 2019 (al 31 ottobre) e riflette sulle criticità e sulle buone pratiche relative a quest’ultimo anno di attività.

Quali sono le principali difficoltà che deve affrontare un centro antiviolenza oggi? Quali i punti di forza? Le esperienze raccolte dai 14 centri antiviolenza che aderiscono al Coordinamento testimoniano che la strada è ancora in salita, anche se non mancano novità positive e passi avanti.

Le principali difficoltà, a livello nazionale, restano quelle economiche: dal recente monitoraggio condotto da ActionAid sui Fondi statali antiviolenza dal 2015 al 2019, previsti dalla legge 119/2013, emergono gravi ritardi nell’assegnazione e nello stanziamento delle risorse.  more “25 NOVEMBRE: I CENTRI ANTIVIOLENZA TRA OSTACOLI E BUONE PRASSI”