9 MAGGIO: ANCORA UN TENTATO FEMICIDIO IN REGIONE

Sabato 9 maggio 2020

ANCORA UN TENTATO FEMICIDIO IN REGIONE

Il Coordinamento dei Centri Antiviolenza dell’Emilia-Romagna e Linea Rosa, il centro antiviolenza di Ravenna, hanno appreso con amarezza dell’ennesimo grave episodio di violenza contro una donna, avvenuto a Ravenna domenica scorsa.

A quanto si apprende dalla stampa locale, una giovane donna è stata costretta a gettarsi dalla finestra della propria abitazione, dietro minaccia del marito, armato di coltello. La ragazza ha, purtroppo, riportato numerose e gravi ferite nell’impatto al suolo ed è stata ricoverata all’ospedale, ove ha riferito un vissuto coniugale di maltrattamenti gravi. Malgrado ciò, prima di essere sottoposto a fermo, il marito sarebbe riuscito a raggiungere la donna in ospedale. Da lì sarebbe stato successivamente allontanato, solo su richiesta della stessa.

Questo ennesimo, deplorevole, grave accaduto è espressione di quel sommerso di violenza di genere, ancora più confinato entro le pareti domestiche dalla contingente emergenza sanitaria, che si cela dietro al calo delle richieste di aiuto, registrato da tutti i centri antiviolenza, a fare data dallo scoppio dell’epidemia da Covid 19 (http://www.centriantiviolenzaer.it/wp-content/uploads/2018/01/CS_dati-durante-pandemia.pdf). A tutte le donne il Coordinamento fa sapere che non serve andare in farmacia e chiedere la “mascherina 1522” (il cui presunto accordo è stato smentito anche dal Dipartimento Pari Opportunità della Presidenza del Consiglio dei Ministri), per avere aiuto, è sufficiente contattare i centri antiviolenza tramite i recapiti telefonici ampiamente diffusi su tutto il nostro territorio.

Ciononostante, Linea Rosa e tutti i centri antiviolenza del Coordinamento regionale sono e sono sempre stati aperti, anche durante il periodo più duro dell’emergenza sanitaria e sono, da sempre, a disposizione delle donne, per accompagnarle e sostenerle nel percorso di emersione dalla violenza, pur nel fondamentale rispetto della loro libertà ed  autodeterminazione.

Le donne di Linea Rosa e di tutti i Centri Antiviolenza del Coordinamento dei centri antiviolenza dell’Emilia-Romagna si stringono in un affettuoso abbraccio a questa ennesima, giovane vittima della violenza maschile.

Coordinamento dei Centri Antiviolenza dell’Emilia-Romagna

Referente per la stampa:

Alessandra Bagnara

Presidente Linea Rosa Odv – Ravenna

Cell. 339 5659410


Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *